Con il mese di ottobre riprendono tutte le attività e si sente l’esigenza di persone nuove che mettano a disposizione i propri talenti a favore degli altri negli ambiti più svariati.
La comunità si costruisce con il contributo di tutti, anche di te.
Se qualcuno sente questa ‘chiamata’ e vuole dare con generosità un po’ di tempo si rivolga a don Giuseppe.
Grazie.

Vista l’emergenza terremotati, spostiamo la Giornata del Seminario a domenica 25 settembre. Pregheremo per le vocazioni sacerdotali e in particolare per i nostri tre seminaristi. Inoltre le offerte che si raccoglieranno saranno per questa benemerita istiruzione diocesana.
 

La Chiesa di Padova è vicina alle popolazioni terremotate delle Marche e del Lazio, si raccoglie in preghiera per le vittime e per quanti si trovano ad aver perso affetti, beni,casa, attività... e invita tutte le comunità parrocchiali a unirsi, domenica 18 settembre, alla colletta nazionale promossa dalla presidenza della Conferenza episcopale italiana in concomitanza con il 26° Congresso Eucaristico Nazionale, come frutto della carità che da esso deriva e di partecipazione di tutti ai bisogni concreti delle popolazioni colpite. Questa domenica partecipando all’Eucaristia daremo il nostro concreto contributo. Se qualcuno non partecipa alla Messa e vuole dare una mano può consegnare il proprio aiuto in canonica lunedì mattina o ai sacerdoti.
 

Il desiderio di trovarsi a fine estate per raccogliere tutte le esperienze di incontro e di formazione vissute nel periodo estivo si è già fatto realtà da due anni a questa parte.
Ma si sentiva l’esigenza di rilanciare questo momento con nuova forza e nuove motivazioni.
Ci ha pensato l’intraprendenza del direttivo Noi del nostro patronato, coadiuvato dal Consiglio Pastorale Parrocchiale, ad offrire da giovedì 22 a domenica 25 settembre, l’occasione per ritrovarci insieme in un clima di festa e riconoscenti per tanti doni che ci hanno arricchito nelle proposte vissute dalla nostra comunità: il grest, i tornei, i campiscuola, i pellegrinaggi, la sagra.
La Festa di Fine Estate (End Sammer Fest) assume le caratteristiche di una proposta in grande stile che vede protagonista una comunità che si apre ed esprime la gioia di stare insieme, con buoni piatti e bella musica.
I dettagli verranno precisati nelle prossime settimane. Ma intanto mettiamo nella nostra agenda questo appuntamento perché diventi nostro.

Il patronato non si ferma neanche in settembre con iniziative sempre nuove.
Ed ecco un torneo amatoriale per bambini che si realizzerà nel nostro campetto.
Inizierà martedì 13 settembre e terminerà nel cuore della Festa di Fine Estate, sabato 24 settembre.

E’ arrivato il momento di vivere questa esperienza di fede e di cultura a partire da Venerdì 9 fino a Mercoledì 14 settembre con più di 50 persone della nostra Unità Pastorale.
Sarà un momento di pellegrinaggio nella visita a Fatima pregando in particolare la Madonna per la pace nel mondo e nelle nostre famiglie; sarà pure l’occasione per conoscere il Portogallo che ha dato, tra l’altro, i natali a San Antonio di Padova.

Terminiamo questo giovedì 8 settembre (tra l’altro Festa della Madonna di Monte Berico) l’appuntamento estivo dei ragazzi con la Messa delle 9.00 in chiesa parrocchiale e poi in patronato.
Un grazie sincero va ai giovani che si sono dedicati con l’animazione del canto in chiesa e dei giochi in patronato.
Il 12 settembre inizierà la scuola e la Messa del Giovedì tornerà alle ore 8.00 in Santuario.

Il regime estivo delle Messe continuerà fino a domenica 11 settembre mentre il 18 si ritornerà agli orari consueti: ore 8.00; 9.30; 11.00; 18.30.

Ho la gioia di annunciare la costruzione di un nuovo capitello in via Cappellaro dedicato alla Sacra Famiglia.
Sarà benedetto all’interno di una solenne celebrazione Sabato 3 settembre alle ore 17.00.
Era un sogno accarezzato da anni e sembrava impossibile poter realizzare ma ora abbiamo un altro luogo di preghiera e di incontro per i fedeli delle contrade e di tutta la comunità.
Un grazie sincero va a tutti coloro che hanno creduto a questo progetto.
Leggiamo alcune righe di chi ha vissuto tutto l’iter da vicino: “Il progetto del capitello è stato scelto dagli abitanti della zona una sera di maggio alla fine del rosario.
I soldi però erano pochi e così abbiamo pregato la Madonna e san Giuseppe di aiutarci....e grazie al generoso interessamento degli alpini, è stata trovata la manovalanza gratuita necessaria per la costruzione e tante persone, anche inaspettate, hanno offerto soldi per le spese varie e in particolare per l’acquisto delle statue.
Il capitello è dedicato alla Sacra Famiglia perchè protegga le famiglie della nostra contrada e del nostro paese, come sta facendo la Madonna con la sua presenza nel Santuario e perchè sia il modello di famiglia a cui guardare con fiducia e coraggio, soprattutto in questo periodo in cui si vuole distruggere la famiglia fondata sul matrimonio di un uomo con una donna”.

Un grazie sincero e riconoscente va a tutti coloro che si sono messi disposizione volontariamente per la sagra, e sono stati veramente molti. E’ stato un bel momento di comunità vissuto con spirito generoso e per l’accoglienza manifestata e condivisa. Il resoconto dettagliato dell’evento, anche nei risvolti economici, lo daremo appena possibile. Coloro che hanno la maglietta della sagra sono pregati di riportarla consegnandola in patronato. Infine per chi volesse, la mostra fotografica sulla Via Crucis è visitabile fino a domenica 4 settembre inclusa.

Stanno ormai terminando le esperienze estive di formazione per i ragazzi e i giovani e con un pizzico di soddisfazione. Questa domenica gli issimi senior di 4-5 superiore animeranno la Messa delle 10.00. Per chi ha saputo mettersi in gioco i campi sono stati momenti di grande stimolo e speriamo di crescita umana e cristiana. Concluderemo in bellezza questa settimana con i 14enni di terza media a Roma (ovviamente incontreremo papa Francesco all’udienza del Mercoledì).

Segnalo già fin d’ora un bel momento aperto alle “famiglie in cammino verso la Porta santa”.
La proposta giubilare è per domenica 28 agosto a Villa Immacolata nel mattino e nel pomeriggio a Padova per ‘attraversare’ la porta della misericordia.
Per ulteriori info rivolgersi a Talita e Daniele, Lisa e Daniele, Michele e Viviana.

Tutte le famiglie possono sentirsi invitate.