Questa settimana il foglietto parrocchiale 7 Giorni arriverà con la rivista natalizia Diamo Voce.
Alla luce dell’anno scorso è giusto precisare che la rivista viene offerta a tutti e può essere liberamente accettata con una offerta a discrezione di ognuno.
Non è un obbligo ed è un semplice strumento che ‘racconta’ il visto della nostra comunità con alcuni eventi salienti dell’anno e con alcuni temi di fondo più rilevanti.
Leggerla è un modo per sentirsi parte della nostra parrocchia.
La rivista si può trovare anche in chiesa.
Colgo l’occasione anche per ringraziare quelle persone che con generosa fedeltà distribuiscono il foglietto parrocchiale ogni settimana.

Siamo ormai alle porte del Natale, dono di Dio per l’umanità di oggi.
Sentiamo che è proprio Lui il regalo vero a cui alludono tutti gli altri regali che ci scambiamo in questi giorni.
E’ un dono che non si può comprare ma che va semplicemente chiesto con fiducia e umiltà.
Accogliamolo con sincerità di cuore e concretezza di scelte!
Vogliamo darci qualche buona occasione in questa ultima settimana: una buona confessione, un po’ di preghiera personale o in famiglia, un gesto di carità.
A proposito continua l’invito anche questa 4° Domenica di Avvento di portare qualche genere alimentare (non deperibile) durante la celebrazioni delle Messe per le persone e famiglie nella necessità.
Faremo Natale pure con i malati portando la Comunione Venerdì mattina assieme a Caritas e a un piccolo presente per loro a nome di tutta la comunità.

Siamo arrivati alla terza tappa di avvicinamento al Natale di quest’anno con l’invito a RALLEGRARCI perché il Signore è vicino.
Questa domenica, in sintonia con tutta la diocesi, celebriamo la giornata della CARITA’ con alcuni gesti liturgici ma anche con delle scelte concrete che vorremmo vivere per rendere più ‘vero’ il nostro Natale.
Ciò che raccoglieremo nella colletta delle S. Messe sarà per le necessità di persone nel bisogno e per il centro di ascolto Caritas.
All’offertorio potremo portare anche generi alimentari (non deperibili) che verranno distribuiti alle famiglie che stiamo sostenendo.
Un grazie per la vostra generosità e per ciò che abbiamo raccolto con la vendita della pasta fresca che ammonta a 1605,30.
 

E’ vero che è terminato da poco l’Anno Giubilare ma della misericordia del Signore ne abbiamo ancora bisogno.
I primi a beneficiarne sono stati i ragazzi della catechesi.
Questa settimana  saranno soprattutto i gruppi giovanissimi dell’Unità Pastorale:

  • lunedì 12 dicembre quelli di 1° Superiore alle ore 20.30 a Villafranca
  • mercoledì 14 quelli di 2° e 3° Superiore alle ore 20.30 a Villafranca
  • venerdì i 14enni (3° Media) alle ore 19.30 a Taggì di Sopra.

Anticipo che anche quest’anno, per non ammassarci tutti il 24 dicembre, offriamo la possibilità della Celebrazione comunitaria della Riconciliazione

  • lunedì 19 a Villafranca
  • martedì 20 a Ronchi
  • mercoledì 21 a Taggì di Sopra
  • giovedì 22 Taggì di Sotto

Siamo già alla seconda tappa di avvicinamento al Natale di quest’anno con l’invito a PREPARARE LA STRADA al Signore che viene.
Nel cuore di questa settimana, giovedì 8, troviamo anche la Festa dell’Immacolata, che ci offre un’ulteriore aiuto per prepararci al vero Natale.
Imparare a fare passi verso il Signore, verso gli altri, dentro noi stessi, con gesti concreti di apertura, come Maria, come il Battista.
La domanda che ci facciamo è questa: come stiamo preparando il Natale del Signore? Cosa stiamo preparando? Come ci stiamo preparando?
Regaliamoci qualche momento, spazio, occasione per darci qualche risposta concreta e sostenibile.
Per i ragazzi della catechesi c’è anche il percorso di preghiera in famiglia che è guidato dal Calendario che è stato loro donato dai catechisti.

Questa domenica la Caritas parrocchiale si attiva per una raccolta fondi davanti alla chiesa attraverso la ormai collaudata vendita ‘pasta fresca’ che è stata sempre molto apprezzata.
Nel tempo di Avvento inoltre vorremmo dare forza alla Cesta della Carità con generi alimentari di prima necessità che si trova in fondo alla chiesa, coinvolgendo i ragazzi di catechesi, le famiglie ma anche le persone che partecipano a ogni Eucaristia domenicale.
La prossima domenica, 11 dicembre, sarà la domenica dedicata in modo particolare alla Carità: la colletta di quel giorno sarà per la Caritas.

Il 14 novembre si è svolto il primo incontro del CPP del nuovo anno pastorale: i temi trattati sono stati molteplici, due meritano particolare menzione: La DECISIONE SULL’ACCOGLIENZA e le SCELTE DI FONDO DELL’ANNO PASTORALE.

  1. A seguito del delle riflessioni fatte nei consigli pastorali dello scorso anno e delle proposte formulate dalla Caritas Diocesana in merito all’accoglienza di “Profughi” ed “Aventi diritto” e dei risultati del questionario distribuito a inizio primavera (e consultabile nel sito web http://www.upvillafranca.it/), dopo una partecipata ed approfondita riflessione il CPP ritiene sia giusto offrire la disponibilità ad accogliere alcuni “Profughi” o “Aventi diritto” , nello spirito cristiano più volte richiamato da Papa Francesco, dando mandato al gruppo Caritas parrocchiale di coordinarsi con le altre Caritas dell’Unità Pastorale per meglio seguire questi fratelli.
  2. Per quanto riguarda le SCELTE DI FONDO DELL’ANNO PASTORALE si è deciso di finalizzare tutta l’attività formativa alla preparazione della Missione del prossimo anno proponendo a tutti un unica serie di incontri il primo dei quali si è svolto Giovedì 24 novembre alle ore nella sala polivalente di Taggì di Sopra.”

Come già anticipavamo nell’edizione precedente, con la 1° Domenica di Avvento inizia un cammino nuovo con il Signore e con la comunità cristiana.
Per noi è come il 1° di gennaio,è un inizio nuovo, un dono che il Signore ci offre e va colto con il cuore sveglio (1 settimana), pronti a fare passi (2 settimana), con gioia (3 settimana), disposti ad accogliere il Signore (4 settimana) che vuole ancora una volta nascere nella nostra vita, nella chiesa, nel mondo di oggi.
Avremo delle sollecitazioni liturgiche, dei segni (una lanterna) e degli inviti da fare nostri nella nostra vita quotidiana per vivere il Natale di Gesù e non quello della società consumistica.
I ragazzi della catechesi riceveranno in dono un calendario speciale per un piccolo itinerario di preghiera da vivere in famiglia con i loro genitori: sarà un cammino molto utile e bello per chi avrà il coraggio di percorrerlo fino al 25 dicembre.

Buon cammino a tutti voi!

Quasi non ce ne accorgiamo ma con la Solennità di Cristo Re termina l’anno liturgico e quest’anno in particolare l’Anno Giubilare della Misericordia. L’augurio è che sia stato veramente un tempo propizio per una crescita di fede e di esperienza di misericordia di ognuno di noi.
Con la 1° Domenica di Avvento, il prossimo 27 novembre inizia un cammino nuovo con il Signore e con la comunità cristiana.
Per noi è come il 1° di gennaio. Rinnoviamo i nostri
propositi di bene.
Auguri!

Da questo giovedì cominciamo a proporre un percorso formativo per tutta l’Unità Pastorale in vista della Missione che celebreremo nell’anno pastorale 2017-2018.
E’ di così grande rilevanza questo cammino di riflessione e confronto che sostituisce qualsiasi altra proposta che facevamo gli anni scorsi.
Siamo invitati tutti a partecipare, in particolare gli operatori pastorali di ogni settore: catechisti IC, accompagnatori, educatori AC, Caritas, NOI Associazione, Gruppo Liturgico, Gruppo Missionario, Cori, Gruppi Pulizie, Volontari Sagra e di altri settori.
Approfondiremo il testo programmatico di papa Francesco, la ‘Evangelii Gaudium’ (La gioia del Vangelo).
L’appuntamento è per questo giovedì 24 novembre alle ore 20.45 presso la
Sala Polivalente di Taggì di Sopra.
 

Non ci sono molte manifestazioni esterne attorno alla festa patronale della nostra parrocchia, ma Santa Cecilia ci è cara.
L’anno riscoperta perfino i ragazzi 14enni nel campo estivo a Roma, quando siamo andati a visitare le Catacombe di San Callisto, dove c’è una bellissima statua in ricordo del suo martirio.
Martedì 22 novembre alle ore 20.00 nella parrocchiale ci sentiamo tutti invitati: dovremmo riempire la chiesa per chiedere intercessioni abbondanti alla nostra patrona per la comunità, i gruppi, le famiglie, i giovani, gli anziani e ammalati.
La solenne celebrazione sarà animata dalla Corale S. Cecilia e da un concerto campanario ad opera del nostro gruppo campanari S. Cecilia.
Vi aspettiamo

Questa domenica celebriamo la Giornata Diocesana del Ringraziamento e della Custodia del Creato.
Il grazie è sicuramente per i frutti della terra ma anche per tutti i lavori che sostengono le nostre famiglie e che ci offrono la possibilità di una vita degna.
Inoltre è cresciuta, per fortuna, in questi ultimi anni una sensibilità ecologica, che ci stimola a un maggior rispetto verso la nostra casa comune che è ‘madre terra’.
Il gesto tradizionale di offrire i frutti della terra durante le varie celebrazioni sia allora espressione di riconoscenza e allo stesso tempo di impegno rinnovato verso il Creato, dono prezioso di Dio che va custodito.
Grazie a chi porterà il segno della cesta carica di frutti.
Il tutto verrà poi distribuito alle famiglie nel bisogno.