In questo periodo penitenziale di conversione e di riconciliazione sentiamo quanto mai necessario continuare a insistere con la nostra preghiera e il nostro sacrificio, con i gesti di carità e di accoglienza: solo così potrà risorgere una nuova umanità secondo il disegno di Dio reso patente dalla Pasqua di Cristo, esperienza dolorosa di morte ma anche esplosione gioiosa di vita. In questa seconda tappa quaresimale Abramo ci guida nei passi verso la Pasqua: è il Signore stesso che ci invita e incoraggia a continuare il cammino perché così è possibile realizzare appieno il suo progetto di bene attraverso la nostra ubbidiente disponibilità, diventerà esperienza di salvezza e di pienezza, di bellezza e di gioia, di trasfigurazione della nostra vita. Il verbo che ci accompagna è COMPLETA. E’ un invito ciascuno a fare la propria parte, con qualche gesto concreto, dove manca ancora qualcosa. Ci ricordiamo due appuntamenti comunitari, oltre a quelli personali o famigliari che possiamo sempre inventare: Mercoledì prossimo alle ore 21.00 torneremo in Santuario a pregare esplicitamente per la conclusione per ogni tipo di conflitto affidandoci al Signore attraverso la mediazione materna di Maria; inoltre che continuiamo a proporre la Via Crucis il Venerdì alle ore 15.30.