Domenica scorsa abbiamo compiuto un gesto di grande rilevanza nel benedire e inviare (mandato) i nostri educatori, catechisti e accompagnatori per l’annuncio del vangelo di Gesù ai nostri piccoli e
ai loro genitori. In realtà il Signore è sempre una persona tutta da scoprire e da frequentare, da conoscere e da incontrare. “Testimoni e profeti”, messaggio del mese missionario di quest’anno, si può
applicare benissimo anche a chi si accinge a fare un percorso di Iniziazione Cristiana nella nostra parrocchia. Ci siamo incontrati anche con tutti i genitori per presentare, almeno a grandi linee, il cammino di
quest’anno (chi non ha potuto esserci si rivolgerà a don Giuseppe per un saluto e ritirare e consegnare il modulo di iscrizione). Davanti a noi abbiamo il grande inizio della Festa dell’Ic-ciao per partire insieme e con entusiasmo. Per evitare assembramenti ci diamo appuntamento al mattino per le elementari (ore 9.15) e al pomeriggio per le medie (ore 15.00).

Questa domenica avremo il primo grande momento di partenza del nostro cammino catechistico con il mandato degli educatori catechisti ed accompagnatori: la parrocchia di Villafranca benedice e invia alcuni suoi figli per accompagnare bambini e ragazzi, assieme ai loro genitori, alla scoperta del Vangelo e all’incontro con Gesù, dentro il tessuto di relazioni della comunità cristiana. L’appuntamento sarà nella Messa delle 9.30 per tutti i gruppi (a parte gli amici della Fraternità 14enni di terza media che sarà alle ore 11.00 e l’Anno dei Sacramenti che sarà sabato 16 ottobre). Preghiamo tutti per queste persone che si sono messe a disposizione per fare crescere nella fede altri fratelli e sorelle, li sosteniamo con la stima e la vicinanza. Mettiamo inoltre in agenda l’inizio festoso di questo anno formativo programmato per domenica 24 di  ottobre con la Festa del Ciao, elementari al mattino e medie al pomeriggio. I dettagli verranno forniti a breve, anche nei nostri gruppi wa.

Abbiamo sentito, come educatori, l’esigenza di offrirci un percorso formativo su ciò che per noi cristiani cattolici sono tra i tesori più preziosi: i Sacramenti delle fede, veri e propri doni graziosi di Gesù che ci raggiungono attraverso la sua sposa che è la Chiesa. Per questo approfondiremo il Battesimo (5 ottobre), la Confermazione (19 ottobre), la Eucaristia (2 novembre) e la Penitenza (16 novembre) sempre a Taggì di Sopra (ore 21.00). Tutto ciò sarà di aiuto per noi e per chi accompagneremo.

Già domenica scorsa ci siamo trovati come educatori e accompagnatori (Sinodo catechistico) per pregare e per riflettere, per confrontarci e decidere scelte di fondo, per offrire il meglio ai nostri ragazzi e ai loro genitori. Sentiamo forte la grande sfida di comunicare il vangelo oggi ma il Signore continua a chiamare e abbiamo dato la nostra disponibilità a dargli una mano. I prossimi giorni ci troveremo tra equipe e quindi inviteremo i genitori a partecipare alla presentazione del nuovo anno catechistico. Ci sarà un inizio graduale che coinvolgerà i genitori e i loro figli, proporrà incontri e momenti di celebrazione. Vogliamo cominciare a ritessere relazioni che possono essersi allentate o addirittura sfilacciate in questo periodo che stiamo vivendo. Il primo appuntamento catechistico resta l’Eucaristia domenicale. Invitiamo tutte le famiglie dei nostri ragazzi a partecipare a questo appuntamento che il Signore propone ai suoi amici.

Un altro passaggio fondamentale delle prossime settimane sarà un incontro di inizio percorso per tutti coloro che collaborano all’Iniziazione cristiana dei ragazzi: educatori catechisti accompagnatori dei genitori. Sentiamo tutti la sfida pedagogica e di fede che ci pongono le nuove generazioni (bambini, ragazzi, giovani, giovani coppie, genitori 40enni) e per questo dopo due tappe intermedie a livello personale e di equipe ci diamo questo momento di riflessione e programmazione nel pomeriggio del 19 settembre per fare il punto: ascolto, lettura della realtà, preghiera, dialogo, confronto, decisioni, scelte prioritarie, tutto per “Ripartire insieme” come suggerisce l’Ufficio Catechistico nazionale. Come vedete la proposta di catechesi va ben oltre il piccolo incontrino catechistico ben organizzato o alla recezione di un Sacramento, pur importante. Accompagniamo con stima e una preghiera, chi si mette al servizio della comunità. Se qualche nuova persona si mette a disposizione, siamo pronti ad accoglierla.

 

Abbiamo voluto dare un titolo un po’ altisonante ma in realtà il gruppo dei catechisti educatori accompagnatori hanno intrapreso un percorso riflessivo a mio avviso molto importante per guardare in avanti la grande sfida pedagogica dell’Iniziazione cristiana dei prossimi anni. Per questo dopo due tappe intermedie a livello personale e di equipe ci si troverà tutti quanti nel pomeriggio del 19 settembre per fare il punto: ascolto, lettura della realtà, preghiera, dialogo, confronto, decisioni, scelte prioritarie, tutto per “Ripartire insieme” come suggerisce l’Ufficio Catechistico nazionale. Come vedete la proposta di catechesi va ben oltre il piccolo incontrino catechistico ben organizzato o alla recezione di un Sacramento, pur importante. Accompagniamo con stima e una preghiera, chi si mette al servizio della comunità. Se qualche nuova persona si mette a disposizione, siamo pronti ad accoglierla.

E’ diventata ormai una tradizione estiva la Messa dei ragazzi del giovedì. La settimana prossima per ‘piegarci’ agli orari del Grest la celebreremo alle ore 8.30, mentre da giovedì 15 luglio torneremo all’orario consueto delle ore 9.00. Invitati speciali ovviamente i ragazzi.

Si apre l’estate e tutto ciò che abbiamo imparato e condiviso durante l’anno va capitalizzato dando continuità nelle proposte estive (Grest, Campi, ecc.) e alla vita di preghiera (in casa e in chiesa). La comunità parrocchiale rimane ‘viva’ anche in estate, anzi in questo periodo pandemico è proprio in questo periodo che si può valorizzare ancora di più. Riproponiamo il bell’appuntamento di metà settimana ormai classico: il Giovedì mattina alle ore 9.00 la Messa per i ragazzi in chiesa parrocchiale. Potremmo chiamarla “un appuntamento con Gesù”

Il patronato ha cominciato a farsi brulicante di presenze, iniziative e attività. Lo sport al mattino, i laboratori al pomeriggio, con maestri appassionati, capaci di trasmettere i segreti del mestiere…

Da lunedì 21 al venerdì 25 vivremo la seconda settimana di attività che vedrà coinvolti più di 50 bambini delle elementari. Continua l’appuntamento della Messa per i ragazzi il giovedì alle ore 9.00 in chiesa parrocchiale. E da domenica 27 inaugurazione del Grest, edizione 2021 dal titolo: Kairos, persi nel tempo. Inizieremo con la Messa delle 9.30 e poi consegna delle magliette in patronato ai ragazzi presenti. Abbiamo dovuto contenere le iscrizioni per poter essere in grado di rispettare le regole di questo periodo ma ai più di 100 ragazzi che hanno aderito non mancherà l’entusiasmo e la voglia di vivere fino in fondo una bella esperienza di crescita, accompagnati da una quarantina di animatori. Ricordo che per favorirli nella partecipazione, giovedì 1 e giovedì 8 luglio la S. Messa dei ragazzi verrà anticipata alle ore 8.00 (sempre in chiesa parrocchiale). Infine quest’anno, diversamente dagli altri anni, riteniamo bello e utile fare un incontro per i genitori dei ragazzi che parteciperanno al Grest per presentare le regole e i temi fondamentali: appuntamento in Sala Polivalente venerdì 25 giugno alle ore 21.00.

Abbiamo vissuto con soddisfazione e gioia la conclusione dell’Anno Catechistico e del Mese di Maggio. E’ l’occasione per ringraziare le persone che hanno fatto da catechisti, educatori e accompagnatori per i bambini/ragazzi e i loro genitori da una parte, e chi ha gestito i vari capitelli mariani dall’altra. Sentiamo che abbiamo ricevuto tanto dal Signore, nonostante i tempi difficili e questo è ciò che ci serve per comprendere la fedeltà di Dio che ci vuole bene e desidera accompagnarci nelle strade della vita. Questa domenica viviamo la grande Festa del Corpus Domini. Non sarà possibile fare la tradizionale processione eucaristica ma ci siamo preparati con un bel momento di adorazione questo giovedì. In particolare ringrazieremo del dono dell’Eucaristia con gli amici che hanno ricevuto questo Sacramento qualche settimana fa. Sono invitati con la loro tunichetta nella Messe delle ore 11.00, che poi consegneranno ai catechisti.

Questa domenica vorremmo fosse all’insegna del grazie. Tutte le domeniche noi celebriamo l’Eucaristia con questo sentimento di riconoscenza ma alla conclusione dell’anno catechistico sentiamo che ci sono tanti motivi per dire grazie al Signore per tante scoperte ed esperienze che ci hanno fatto crescere nella fede, assieme, bambini e catechisti, ragazzi ed educatori, genitori e accompagnatori. Tutto questo lo vogliamo ‘celebrare’ in una Messa campale domenica 30 maggio alle ore 17.00 nella nostra bella Via Crucis (all’aperto, distanziati per vivere con serenità questo momento). Ricordiamo comunque che la nostra fede non va in vacanza ma anche l’estate è una buona occasione per mantenere l’amicizia con Gesù nella preghiera personale, in famiglia e uniti alla comunità nella Messa domenicale.

Pur nella fatica dell’anno vissuto, abbiamo fatto un percorso con i ragazzi e un po’ anche con i genitori. Il cammino di discepoli di Gesù, iniziato con il nostro battesimo, ha fatto altri passi e ne siamo riconoscenti. Il ritrovarci tutti insieme ha proprio questo significato: dire grazie al Signore perché ci vuole bene e continua ad accompagnarci e insegnarci ‘la via, la verità e la vita’. L’appuntamento per bambini, ragazzi, genitori, educatori, catechisti, accompagnatori sarà domenica 30 maggio alle ore 17.00 in Via Crucis (all’aperto, distanziati) per celebrare con serenità e gioia il cammino realizzato. Alla conclusione, apertura iscrizioni per l’avventura del GREST edizione 2021 (Kairos)