Il Consiglio Pastorale Parrocchiale si è riunito il 18 settembre per impostare il nuovo anno, centrato nella Missione al popolo di marzo che ci vedrà coinvolti e ci aiuterà a scoprire che siamo tutti in ‘stato di missione’, nella testimonianza della nostra vita cristiana, giocata nella quotidianità.
La presenza dei frati (a novembre, gennaio e febbraio) ci accompagnerà in queste tappe di avvicinamento e la scelta di alcuni referenti per l’organizzazione pratica dell’evento ci dice che ormai siamo chiamati a rimboccarci le maniche.
Cammineremo comunque in sintonia della diocesi che ci chiede di fare una verifica dell’ultimo quinquennio (tempo del mandato del CPP e del Consiglio di Gestione Economica) in vista del rinnovamento degli organismi di partecipazione (aprile 2018).
L’attenzione ai giovani continua con la celebrazione del Sinodo che in questi mesi (ottobre e novembre) avrà un carattere locale per poi passare a livello diocesano e terminare con la Veglia di Pentecoste il 19 maggio 2018.
Il tema forte della Fraternità sarà un’attenzione trasversale che cercheremo di vivere nella parrocchia a vari livelli e momenti.
Con il prossimo incontro del 4 dicembre c’è all’ordine del giorno la verifica pastorale di tutte le nostre attività parrocchiali.