Con grande concorso di popolo abbiamo iniziato il tempo forte della Quaresima con l’imposizione delle ceneri il mercoledì passato. E’ stato un inizio incoraggiante ma anche segno, mi pare, di una sincera necessità interiore di rinnovamento, di desiderio di incontrare il Signore e ricevere un aiuto, una luce, una grazia che ci dia la capacità di stare dentro questo tempo che l’umanità tutta sta vivendo con fatica ma anche con l’attesa del compimento di una speranza. Guardare a Gesù Cristo, ‘autore e perfezionatore della fede’, con più attenzione e frequenza, in questi santi giorni, sarà orientamento per il nostro cammino che ci porterà alla luce pasquale. La Parola, i Sacramenti, la testimonianza dei fratelli, la carità verso chi è nel bisogno, saranno tutte strade possibili da percorrere per raggiungere la meta pasquale. I passi si realizzeranno attraverso una esperienza e un percorso di ‘alleanza’. Alleanza vuol dire: accordo, amicizia, armonia, accoglienza reciproca, apertura, fiducia, fede, costanza, fedeltà, rinuncia, generosità, amore, pazienza, comprensione, compassione, misericordia. Ogni settimana di Quaresima approfondiremo un aspetto.