Questo tempo speciale che ci prepara al Natale continua deciso e imperterrito nonostante le incertezze e i timori del momento che stiamo vivendo. Un motivo in più per regalarci qualche momento di sosta, di preghiera, di riflessione, personale o in famiglia. Non pensiamo che queste cose sono solo per gli altri o che noi non abbiamo il tempo di farlo. Il Signore ci offre delle opportunità, anche a te, che vogliamo cogliere e accogliere.
Inoltre in questo tempo di evidente fragilità vorremmo continuare ad aprirci alle altre persone con uno sguardo attento che sa arrivare al cuore e intercettare aspettative e bisogni, anche quelli non superficiali.
In questo senso ci permettiamo di proporre almeno due piccole cose (suggerite dalla diocesi) che possono essere proposte a tutti:
1. L’atteggiamento concreto e quotidiano di buon vicinato, fatto di un saluto, di un attenzione, di un aiuto, di una visita, di un gesto di bontà. Un modo per scaldare l’ambiente e l’anima in un clima infreddolito non solo dalla meteorologia, ma anche dalla paura e dal sospetto.
2. La collaborazione fattiva a un progetto sociale parrocchiale. Si tratta di far crescere un atteggiamento di carità verso le situazioni emergenti di necessità: persone sole, ammalate, anziane, che hanno perso il lavoro, che non ce la fanno ad arrivare a fine mese, impoverite in questo periodo di Corona Virus, con l’urgenza di pagare bollette o visite mediche. Proponiamo tre possibilità:
a) offrire ognuno un euro di carità raccogliendolo in famiglia per poi consegnarlo o portandolo in chiesa;
b) mettere nel bilancio complessivo delle spese natalizie un 10% per le famiglie in necessità e consegnarle in una busta a Natale;
c) realizzare un bonifico nell’Iban della parrocchia specificando nella causale: Sostegno Sociale Parrocchiale. Ecco l’IBAN della Parrocchia S. Cecilia Villafranca Padovana; IT60X0306962982100000001557.