Tra ottobre 2021 e febbraio 2022, in tutte le parrocchie della Diocesi di Padova, e anche nella nostra, si attiveranno gli spazi di dialogo, per vivere un tempo di ascolto in preparazione al Sinodo Diocesano. Gli spazi di dialogo saranno coordinati dai facilitatori che il parroco e il Consiglio Pastorale parrocchiale hanno individuato e che abbiamo presentato alla comunità: dopo il percorso di formazione, è loro compito  organizzare e condurre i tre incontri degli spazi di dialogo, con spirito di accoglienza e ascolto sincero. Negli spazi di dialogo ciascuno potrà raccontare la propria esperienza, per riconoscere insieme i punti di rottura di questo tempo e i suoi germogli, che aprono al futuro. Ciò che emergerà dagli spazi di dialogo di tutta la Diocesi sarà importante per scegliere i temi del Sinodo, che ci aiuteranno a ripensare la Chiesa di domani. Siamo dunque tutti invitati ad iscriverci e a partecipare, perché ciascuno di noi è chiamato a dare il proprio contributo in questo cammino di rinnovamento che il vescovo Claudio desidera per la nostra Chiesa. Lo possiamo fare compilando la parte del pieghevole che ci è giunto a casa con il Foglietto 7 Giorni o che possiamo trovare in chiesa.

Tra ottobre 2021 e febbraio 2022, in tutte le parrocchie della Diocesi di Padova, e anche nella nostra, si attiveranno gli spazi di dialogo, per vivere un tempo di ascolto in preparazione al Sinodo Diocesano. Gli spazi di dialogo saranno coordinati dai facilitatori che il parroco e il Consiglio Pastorale parrocchiale hanno individuato e che abbiamo presentato alla comunità: dopo il percorso di formazione, è loro compito organizzare e condurre i tre incontri degli spazi di dialogo, con spirito di accoglienza e ascolto sincero. Negli spazi di dialogo ciascuno potrà raccontare la propria esperienza, per riconoscere insieme i punti di rottura di questo tempo e i suoi germogli, che aprono al futuro. Ciò che emergerà dagli spazi di dialogo di tutta la Diocesi sarà importante per scegliere i temi del Sinodo, che ci aiuteranno a ripensare la Chiesa di domani. Siamo dunque tutti invitati ad iscriverci e a partecipare, perché ciascuno di noi è chiamato a dare il proprio contributo in questo cammino di rinnovamento che il vescovo Claudio desidera per la nostra Chiesa. Lo possiamo fare compilando la parte del pieghevole che ci è giunto a casa con il Foglietto 7 Giorni o che possiamo trovare in chiesa.

Eccoci arrivati alla festa di tutti i Santi e alla Commemorazione dei nostri cari Defunti. Diamo alcuni comunicazioni per i prossimi giorni. Nel pomeriggio di sabato 30 ottobre (dalle 15.00 in poi) offriamo la possibilità del Sacramento della Confessione con più sacerdoti. Ricordo che con le debite condizioni si può lucrare l’indulgenza plenaria per i propri cari defunti. La possibilità di accostarsi al sacramento della Riconciliazione è ovviamente aperto a tutti, ai ragazzi, ai giovani, alle famiglie. Questa domenica 31 ottobre avremo il cambio dell’ora legale (le lancette si spostano indietro di un’ora) e la S. Messa della sera in Santuario sarà alle ore 18.00. Lunedì 1 novembre, solennità di tutti i Santi, avremo in cimitero alle ore 15.00 il Santo Rosario per i nostri defunti e alle 15.30 la tradizionale celebrazione in commemorazione dei nostri cari. Così pure, martedì 2 novembre, oltre alla Messa di orario delle 8.00 in Santuario, celebreremo l’Eucaristia in cimitero alle ore 15.30 in suffragio di tutti i fedeli defunti (alle ore 15.00 il S. Rosario).

Tra ottobre 2021 e febbraio 2022, in tutte le parrocchie della Diocesi di Padova, e anche nella nostra, si attiveranno gli spazi di dialogo, per vivere un tempo di ascolto in preparazione al Sinodo Diocesano. Gli spazi di dialogo saranno coordinati dai facilitatori che il parroco e il Consiglio Pastorale parrocchiale hanno individuato e che abbiamo presentato alla comunità: dopo il percorso di formazione, è loro compito organizzare e condurre i tre incontri degli spazi di dialogo, con spirito di accoglienza e ascolto sincero. Negli spazi di dialogo ciascuno potrà raccontare la propria esperienza, per riconoscere insieme i punti di  rottura di questo tempo e i suoi germogli, che aprono al futuro. Ciò che emergerà dagli spazi di dialogo di tutta la Diocesi sarà importante per scegliere i temi del Sinodo, che ci aiuteranno a ripensare la Chiesa di domani. Siamo dunque tutti invitati ad iscriverci e a partecipare, perché ciascuno di noi è chiamato a dare il proprio contributo in questo cammino di rinnovamento che il vescovo Claudio desidera per la nostra Chiesa. Lo possiamo fare compilando la parte del pieghevole che ci è giunto a casa con il Foglietto 7 Giorni o che possiamo trovare in chiesa

Anticipiamo qualche breve comunicazione per regolarci per il prossimo fine settimana. Domenica 31 ottobre avremo il cambio dell’ora legale e la S. Messa della sera in Santuario sarà alle ore 18.00. Lunedì 1 novembre, solennità di tutti i Santi, avremo alle ore 15.30 la tradizionale celebrazione in cimitero in commemorazione dei nostri cari defunti. Così pure, martedì 2 novembre, oltre alla Messa di orario delle 8.00 in Santuario, celebreremo l’Eucaristia in cimitero alle ore 15.30 in suffragio di tutti i fedeli defunti. Nel pomeriggio di sabato 30 ottobre (dalle 15.00 in poi) offriamo la possibilità del Sacramento della Confessione con più sacerdoti. Sarebbe bello che anche qualche ragazzo ne approfittasse nella prossimità della festa di tutti i Santi. Ricordo infine che si può lucrare l’indulgenza plenaria per i propri cari defunti.

Il tema di questo ottobre missionario è “Testimoni e profeti. Non possiamo tacere quello che abbiamo visto e ascoltato” (Atti 4,20). Per prepararci alla Giornata Missionaria Mondiale abbiamo vissuto più di qualche momento e in questa domenica, 24 ottobre, alla riflessione e preghiera aggiungeremo anche l’aiuto economico che sostenga l’annuncio del vangelo ‘fino agli estremi confini della terra’: le offerte delle S. Messe (troveremo sul banco una busta) saranno interamente destinate alle missioni. Tra noi avremo la presenza di don Nicola De Guio, missionario fidei donum in Etiopia. Ci parlerà della sua esperienza tra quella gente, nell’altopiano di Robe. (in Quaresima abbiamo sostenuto i loro progetti missionari). Ricordiamo infine che Giovedì 28 ottobre proporremo alle ore 20.30 un Rosario Missionario presso il nostro Santuario di Villafranca. Ci sentiamo invitati.

Per prepararci alla Giornata Missionaria Mondiale (“Testimoni e profeti”) siamo invitati a partecipare alla Veglia Missionaria in Cattedrale a Padova Venerdì 22 ottobre alle ore 21.00: accoglieremo i missionari rientrati e accompagneremo con la preghiera e una benedizione chi parte. Domenica prossima, 24 ottobre, assieme alla riflessione aggiungeremo l’aiuto economico che sostenga l’annuncio del vangelo ‘fino agli estremi confini della terra’: le offerte delle S. Messe saranno interamente destinate alle missioni. Ricordiamo inoltre che Giovedì 28 ottobre proporremo alle ore 20.30 un Rosario Missionario presso il nostro Santuario di Villafranca.

Questa domenica 17 ottobre viviamo un momento importante nel cammino sinodale: celebriamo ufficialmente l’apertura del Sinodo nella nostra chiesa locale, la parrocchia di Villafranca, con una sottolineatura liturgica nelle varie Messe e un particolare con la presentazione dei facilitatori alla comunità nell’Eucaristia delle 9.30. E’ un ulteriore passo prima di altri che siamo chiamati a compiere insieme. Nel pomeriggio di domenica, alle 15.00 in sala polivalente a Taggì di Sopra, avremo anche un momento di Unità Pastorale con la presenza di don Leopoldo Voltan, vicario episcopale, per un approfondimento dei temi sinodali: sono invitati i Consigli parrocchiali e tutti gli operatori pastorali.

Questa domenica 10 ottobre abbiamo la gioia di condividere la crescita dei bambini battezzati nell’anno 2019 e 2020. Con l’equipe battesimale abbiamo invitato i loro genitori alla S. Messa delle 11.00 (l’appuntamento preciso è alle ore 10.30 per un mini incontro): ringrazieremo ancora il Signore per il dono della vita che cresce e per il dono della fede che si alimenta nella grande famiglia della chiesa. Invocheremo una rinnovata benedizione sui piccoli e i loro genitori e padrini.

Abbiamo continuato il nostro ‘cammino’ missionario con l’adorazione di giovedì, arricchita dalla testimonianza di Suor Jamileth, suora comboniana, che ha lavorato per molti anni in Etiopia. Il prossimo incontro
è programmato per giovedì 14 ottobre alle ore 21.00 presso la Sala Polivalente di Taggì di Sopra, mettendoci in ascolto di una forte testimonianza dalla Bosnia ad opera di volontari della Comunità di Sant’Egidio. Nell’incontro si potrà donare anche qualche indumento come: tute (pantaloni e felpa MoL, scarpe da ginnastica misure dal 41 al 45 –no scarponi-, sacchi a pelo leggeri, zaini capienti). Anticipiamo anche altri appuntamenti: Venerdì 22 la Veglia Missionaria in Cattedrale a Padova e Giovedì 28 Rosario Missionario presso il nostro Santuario di Villafranca. Per tutto il mese di ottobre continueremo a riflettere e pregare, soprattutto a continuare a tenere aperti i nostri orizzonti sul mondo come “Testimoni e profeti” del nostro tempo.

Abbiamo iniziato il mese missionario con un segno forte: una celebrazione venerdì 1 ottobre presso il Santuario della Madonna di Tessara. Durante il mese di ottobre avremo altre proposte che ci aiuteranno a riflettere e pregare, soprattutto a continuare a tenere aperti i nostri orizzonti sul mondo come “Testimoni e profeti” del nostro tempo. Giovedì 7, nell’adorazione delle 20.30 in chiesa parrocchiale, pregheremo in modo particolare per sostenere chi è in prima linea nell’annuncio del vangelo. Giovedì 14 ascolteremo una testimonianza della Comunità Sant’Egidio sui Campi profughi in Bosnia; Venerdì 22 la Veglia Missionaria in Cattedrale a Padova e Giovedì 28 Rosario Missionario presso il nostro Santuario.

Quest’anno iniziamo il mese missionario con un segno forte: venerdì 1 ottobre, S. Teresa di Gesù Bambino, patrona delle missioni, invitiamo il nostro vicariato a celebrare una Eucaristia nel Santuario della Madonna di Tessara alle ore 20.30. Ascolteremo una testimonianza di Padre Fausto Guazza dei Padri Bianchi. Durante il mese di ottobre avremo altre proposte che ci aiuteranno a riflettere e pregare, soprattutto a continuare a tenere aperti i nostri orizzonti sul mondo come “Testimoni e profeti” del nostro tempo.