Siamo arrivati a Maggio anche quest’anno e continua una situazione di restrizione (almeno fino al 3 maggio) che ci impedisce ogni forma pubblica di devozione mariana (vedi i classici capitelli per la recita del S. Rosario). 

Ad ogni modo volevamo iniziare il mese dedicato a Maria (venerdì 1 maggio) con un segno forte: compiere un gesto votivo verso la nostra Madre celeste facendo girare l’immagine della Madonna per le vie delle parrocchie della nostra Unità Pastorale, con la recita del S. Rosario, con canti e invocazioni, per chiedere la grazia della salute, della guarigione dal corona virus, della pace nel mondo, della possibilità di tornare a una graduale vita normale, sia dal punto di vista sociale che religioso.

Noi, nel pomeriggio-sera del primo maggio potremo seguire da casa il passaggio della Madonna, unendoci in preghiera (rimanendo dentro la nostra proprietà) e, se lo desideriamo, mettendo anche un segno di devozione (un’immagine, una candela, un ramo d’ulivo, ecc).

Alle ore 21.00 ci uniremo tutti spiritualmente (aiutati dal suono delle campane) per fare la nostra invocazione al Signore per la situazione che stiamo vivendo (qui sotto riportiamo la Preghiera nel tempo della Fragilità) e per compiere il nostro Atto di Affidamento a Maria con la preghiera che siamo soliti recitare il Sabato mattina in Santuario (che riportiamo sempre di seguito per comodità). Alle 21.05, dal Santuario, riceveremo una benedizione con l’intercessione della nostra Madre.