Non ci siamo dimenticati della catechesi di Iniziazione Cristiana. Le equipe degli educatori sono già costituite e con il desiderio di iniziare il nuovo cammino con il Signore Gesù (discepolato) nella comunità
cristiana (fraternità). Gli incontri veri e propri inizieranno a fine ottobre ma nel frattempo i genitori saranno invitati a un incontro di presentazione dell’anno (metà ottobre) e gli educatori inviteranno i ragazzi
e i loro genitori a incontrarsi una domenica alla Messa e poi un attimo in patronato. Sentiamo quanto mai importanti questi percorsi di crescita nella fede, per piccoli e grandi. Buoni passi a tutti.

Questa domenica 5 giugno, solennità di Pentecoste, concludiamo con una Messa di ringraziamento il percorso dell’ iniziazione cristiana che, nonostante le limitazioni del Covid, è stato ricco di tanti doni da parte del Signore: la Parola di Dio risuonata in tanti momenti; i doni sacramentali così abbondanti per la nostra vita; esperienze di fede che ci hanno fatto crescere; cammini comunitari per piccoli e grandi; celebrazioni liturgiche vissute con la comunità. Alla Messa delle 9.30 sono invitati i ragazzi e i genitori delle elementari, mentre alle ore 11.00 i ragazzi e i genitori delle medie. Sarà l’occasione anche per ringraziare educatori e accompagnatori. Dalle 10.30 alle 12.15 in patronato c’è la possibilità di iscrivere i ragazzi alle varie proposte estive: Grest, Campiscuola, laboratori, centri estivi. Approfittiamone!

Domenica 5 giugno, solennità di Pentecoste, concluderemo con una Messa di ringraziamento il percorso dell’anno di iniziazione cristiana che, nonostante le limitazioni del Covid, è stato ricco di tanti doni da parte del Signore: di abbondante Parola di Dio; dei Sacramenti, segni efficaci dell’amore del Signore; di annuncio; di esperienza di fede; di cammini comunitari per piccoli e grandi. Vale proprio la pena dire il nostro grazie. Alla Messa delle 9.30 sono invitati i bimbi e i genitori delle elementari, mentre alle ore 11.00 i ragazzi e i genitori delle medie. Sarà l’occasione anche per ringraziare educatori e accompagnatori.v

Siamo arrivati a un fine settimana di grande intensità per la nostra comunità: 39 ragazzi riceveranno i Sacramenti della Iniziazione cristiana, la Confermazione e la Prima Eucaristia, coronando così il loro
cammino catechistico del Discepolato. Si sono preparati con varie tappe di avvicinamento, accompagnati dai genitori e dai padrini, per questo grande dono della loro vita cristiana. La celebrazione dei Sacramenti sarà Sabato pomeriggio alle ore 16.00 e domenica pomeriggio sempre alle ore 16.00. Dopo la Cresima e la Prima Eucaristia continueranno a camminare nel tempo della Fraternità: l’esperienza di gruppo sarà lo spazio concreto nel quale vivranno la loro esperienza di chiesa e faranno maturare nella vita i doni di grazia ricevuti nella fede: l’amicizia di Gesù e la forza dello Spirito. Continuiamo ad accompagnarli in questi passi con la nostra preghiera e vicinanza.

Eccoci ormai alla vigilia della recezione dei Sacramenti a alla Iniziazione Cristiana dei nostri ragazzi: la Confermazione e la Prima Eucaristia. Questo sabato, 14 maggio, i ragazzi vivono un momento di preparazione in un’esperienza di ritiro che li aiuterà a entrare nel senso di ciò che stanno ricevendo. Sentiamo quanto sia necessario offrire loro momenti che entrino in se stessi e percepiscano la vicinanza del Signore nella loro vita concreta. Giovedì sera (ore 20.30 in chiesa) saranno invitati anche i genitori e i padrini per un momento di preghiera e di preparazione pure per loro. La celebrazione dei Sacramenti sarà Sabato pomeriggio alle ore 16.00 e domenica pomeriggio sempre alle ore 16.00. Continuiamo a pregare per loro e con loro perché questi doni del Signore risorto inondino la loro vita e la illuminino per sempre.

In questo tempo pasquale i doni del Signore si fanno abbondanti. In particolare in nostri ragazzi del terzo discepolato faranno esperienza del perdono nel Sacramento della Riconciliazione. Sabato prossimo, 14 maggio, alle ore 16.00 ci troveremo assieme ai genitori per incontrarci con il Signore della misericordia. Nella riconoscenza verso Dio e nello stupore della sua grande bontà, celebreremo la Prima Confessione accompagnando questi ragazzi e le loro famiglie.
Sabato pomeriggio vivranno un momento importante anche gli amici dell’Anno dei Sacramenti: un ritiro in preparazione alla Cresima e alla Prima Eucaristia. Appuntamento alle 15.00. Termineremo
con i genitori alle ore 21.00. Continuiamo a pregare per loro e con loro perché questi doni del Signore risorto inondino la loro vita e la illumini no per sempre.

I nostri ragazzi del Discepolato (nella quarta tappa) hanno vissuto il grande dono della misericordia sabato 2 aprile, accompagnati dai genitori e con la vicinanza spirituale della nostra comunità. Il sacramento del perdono è quella grandiosa esperienza che il Signore ci regala per dirci che Lui è più grande del nostro peccato e che è sempre possibile ricominciare con una vita rinnovata, grazie al suo aiuto. Questa domenica, 3 aprile, faremo festa con tutta la comunità cristiana per ringraziare il Signore nella Messa delle 9.30.

Continuiamo a ricordare il nostro impegno di carità che si esprime concretamente nell’aiuto alle missioni diocesane attraverso la cassettina quaresimale. Quest’anno abbiamo scelto di sostenere due progetti: La formazione dei catechisti in Amazzonia (Brasile) dove operano i nostri missionari padovani e un sostegno ai bisogni essenziali dei campi profughi birmani in Myanmar.

Il vangelo di questa domenica ci introduce perfettamente nel grande dono della misericordia che i nostri ragazzi del quarto discepolato vivranno sabato prossimo, 2 aprile, accompagnati dai genitori e con la vicinanza spirituale della nostra comunità. Il sacramento del perdono è quella grandiosa esperienza che il Signore ci regala per dirci che Lui è più grande del nostro peccato e che è sempre possibile ricominciare con una vita rinnovata, grazie al suo aiuto. Alle 15.30 ci troveremo direttamente in chiesa per vivere insieme la grazia della riconciliazione. E domenica 3 aprile faremo festa insieme per ringraziare il Signore nella Messa comunitaria delle 9.30.

Questa domenica, 6 marzo, i nostri amici dell’anno dei Sacramenti vivranno il momento importante del Rito della Chiamata che li porterà a prepararsi in modo più intenso e immediato alla ricezione dei sacramenti della Iniziazione cristiana (Cresima ed Eucaristia). E’ un passo di consapevolezza e di disponibilità a continuare a fare passi di vita cristiana seguendo come punto di riferimento il Signore Gesù. Tutta la comunità parrocchiale è coinvolti nell’accompagnare con la vicinanza e la preghiera.

La Quaresima di fraternità 2022 accoglie come filo conduttore l’icona biblica del Sinodo diocesano: la chiamata di Abramo, padre dei credenti. Ogni missionario si mette in ascolto della Parola di Dio, le obbedisce e con fiducia si mette in movimento, verso una terra che non si sceglie da soli, ma che ci è indicata e donata. Il cammino di Abramo, nostro padre nella fede, ispira ed illumina quindi il loro (e nostro) cammino. La promessa di Dio ad Abramo è bella ed affidabile: «Farò di te un grande popolo… diventerai una benedizione»: vale per chi parte fisicamente rappresentandoci tutti nella missione ai popoli. Vale anche per ciascun credente: il tempo di Quaresima e di Pasqua è un tempo favorevole. Di settimana in settimana incontreremo e mediteremo sei verbi che caratterizzano la fede di Abramo, verbi che ispirano il percorso sinodale e che si intrecciano alle letture proposte per le domeniche di Quaresima. Il giorno delle Ceneri saremo invitati all’ascolto.

Concretamente collaboreremo con la nostra generosità verso le missioni diocesane attraverso la cassettina che verrà distribuita a chi desidera il giorno delle Ceneri e ai ragazzi della catechesi nel loro primo prossimo incontro. Abbiamo scelto di sostenere due progetti: La formazione dei catechisti in Amazzonia (Brasile) dove operano i nostri missionari e un sostegno ai bisogno essenziali dei campi profughi birmani in Myanmar. Nelle prossime settimane daremo ampie presentazioni dei progetti.

Abbiamo ripreso con fiducia e una certa continuità i nostri appuntamenti di Iniziazione cristiana con i ragazzi e i loro genitori. Sentiamo l’importanza di questi percorsi e quanto sia penalizzante non poter vivere con costanza questi appuntamenti che aiutano la crescita di fede dei nostri figli. Sosteniamoli in questa scelta e in questo cammino, anche con la partecipazione alla vita liturgica della comunità.