Le coordinate pastorali del nostro cammino liturgico di Avvento verso il Natale di quest’anno sono la Fraternità e la Missione.
La Fraternità è sottolineata dal camminare insieme, facendo i passi con gli altri, nella comunità cristiana che celebra la Venuta del Signore. 
La Missione è evidenziata dal percepire che il primo missionario, inviato dal Padre, è Gesù mandato in mezzo a noi.
Noi siamo chiamati a prendere parte alla sua missione di salvezza che si realizza nella storia: la attendiamo e la riceviamo come dono (luce per noi, Natale), la annunciamo ai fratelli (luce per gli altri, Epifania), è pace per il mondo (1° Gennaio).
In questo tempo di Avvento e di Natale cercheremo di fare nostro lo stile e l’atteggiamento missionario di Gesù e dei personaggi biblici che incontreremo sul nostro cammino (Isaia, il Battista, Maria, ecc.).
L’aggancio è legato alla valigia, simbolo del viaggio, di chi è disposto a muoversi, aperto alla novità, con la voglia di cercare, di incontrare, di scoprire.
Ci ispira lo slogan scelto per la missione “C’è altro”.
La nostra valigia sarà posta nel presbiterio con 4 candele/lampade che tracciano il cammino, la strada che dovremo percorrere insieme.
Ogni settimana la apriremo e mostreremo l’oggetto che accompagnerà i nostri passi: 2° Settimana: la bussola, esprime il bisogno che qualcuno ci guidi, ci indichi la strada giusta, l’orientamento, la conversione se necessario.